Via Buffolara 57 43100 Parma - tel.e fax 0521-942668 - admin@assotoelettatori.it www.assotoelettatori.it Novembre - Dicembre 2013 n°3
Vivere con un Bedlington Terrier. Scarica articolo in pdf
di Raffaella Gammella

Gammella Raffaella Ho sempre pensato che la presenza di un animale domestico, soprattutto se inserito nelle abitudini e nella routine famigliare, fosse un elemento di arricchimento per il benessere di tutti i componenti dello stesso nucleo. Ho avuto la fortuna di poter convivere sempre con con animali , ed ho imparato i ritmi, le esigenze gli slanci e le ritrosie di un essere molto diverso da noi umani, ma con analoghi sentimenti, paure e gioie, espressi con un linguaggio e con forme del tutto particolare. Cercare di colloquiare, di creare le condizioni di reciproca fiducia, di recepire e trasmettere sensazioni nuove con l'animale ha rappresentato una costante ricerca svolta giorno dopo giorno. Il mio incontro con "il Bedlington Terrier" ha sicuramente legato indissolubilmente la mia vita a questa razza.
Ecco, gli occhi sono stati la prima cosa che mi hanno colpito; lo sguardo di un bedlington, forse perché le caratteristiche del muso lo costringono ad una visione spesso monoculare, sono particolari, mobilissimi e di dolcezza ed una umanità disarmante. Questa razza è decisamente fuori dal comune! Tutti i Bedlington lo sono fin dalle origini: un mix che ha consentito di plasmare un cane di media taglia, con caratteristiche esteriori tipiche del terrier ma con una curvatura del dorso che richiama fortemente la struttura del levriero; vedere la corsa di un bedlington, meglio ancora il rincorrersi di due esemplari, è uno spettacolo emozionante per la velocità e l'eleganza armoniosa dei movimenti. La stessa eleganza, unita ad una andatura trotterellante e piena di charme e signorilità, la testa è quasi sempre eretta e la coda, molto mobile e sollevata, si piega a segnalare via via, i diversi stati d'animo del cane. La felicità è sempre sottolineata da un festoso scodinzolare.
Questo cane è, per indole, docile e mansueto come lascia intendere l'aspetto, ma mantiene, alla bisogna, tutte le caratteristiche tipiche del terrier che lo rendono, nel caso, coraggioso tenace e molto deciso in caso di attacco o litigio. Accarezzare Il mantello, soprattutto dopo una tolettatura, è sempre una piacevole sorpresa perché il pelo si presenta morbido e lanoso , ma leggero come un piumino ; il bedlington, non essendo soggetto a muta, non perde mai pelo ed anche per questo è giustamente ritenuto un ideale compagno per chi vive in appartamento. Il Bedlington terrier è singolare fin dalla nascita : il cucciolo si presenta con un mantello totalmente scuro, destinato a schiarirsi dopo pochi mesi ; i due colori più diffusi sonno il beige-bianco o liver ed il grigio fumo definito blue; I " liver" , nascono con il mantello totalmente marrone che si schiarisce via via, verso una tonalità beige chiara, quasi bianca , le orecchie sono rosate mentre il tartufo resta del colore iniziale e gli occhi sono all'inizio chiari con riflessi arancio e diventano via via più scuri con l'età, pur mantenendo splendidi riflessi ambrati; I blu invece presentano alla nascita una colorazione tutta nera e dopo alcuni mesi il mantello assume una magnifica colorazione grigio -perla - blu con sfumature chiare , tartufo nero, ed occhi scuri tendenti al nero. Ma il punto di forza del bedlington è l'intelligenza ed il carattere; la sua capacità di recepire le parole dette, di creare sempre una intesa , le sue manifestazioni di affetto non possono non commuovere; quando , dopo una giornata passata fuori, ritorna a casa, fa esplodere la felicità in mille salti, rincorse, lancio di giochi, tutto condito con un abbaiare festoso; è il suo modo di farci partecipi della sua gioia di essere, ancora una volta, tutti insieme . Si dice che un cane possa comprendere il significato di oltre 300 parole semplici ; anni di convivenza con diversi esemplari mi hanno confermato l'assunto, con il bedlington è stata una ulteriore certezza.
Questo cane ha manifestazioni di affetto molto vicine a quelle umane, espresse anche attraverso la mimica facciale; solo chi possiede un bedlington può confermare che al culmine della serenità il cane a volte si esprime con un espressione molto simile ad un sorriso. Così come è frequente per loro assumere, durante il sonno, una posizione decisamente insolita per un cane: totalmente ribaltato sulla schiena, con tutte le quattro zampe allungate e stese, quasi a sottolineare un completo abbandono ed una serena e fiduciosa sottomissione. Dopo oltre sedici anni di esperienza posso dire che ho costruito un vero rapporto di interdipendenza con loro ed oggi mi appare quasi inconcepibile come possa essere passato tanto tempo senza una loro presenza.
Gammella Raffaella
Sommario :
Perchè iscriversi ad A.P.T. pag. 1
Esame di ingresso in A.P.T. pag. 2
Soci Specializzati : cosa cambia pag. 3
Introduzione al Kerry Blue pag. 4
Il Barbone Particolor (parte 2) pag. 5
Vivere con un Bedlington Terrier pag. 6
Comunicato dell'azienda Aries pag. 7
Comunicato dell'azienda Solaro pag. 8
101° Stage A.P.T di Roma pag. 9
Stage A.P.T. :
102° Stage A.P.T S.Vito dei Normanni (BR) pag. 10
103° Stage A.P.T Vicenza pag. 11
Eventi di Toelettatura :
For Four...buona la prima pag. 12
Romeo Grooming 2013 pag. 13
Star Grooming Awards 2013 pag. 14
Campionato Italiano ed Internazionale pag. 15
Campionato Italiano pag. 16
A.P.T. sarà presente a.... pag. 17
Pills :
Surrealistic pills pag. 18


- 6 -